Design

25 February, 2021 | Design, News

5 Design TREND per il 2021

Vediamo quali sono le principali tendenze nel mondo dell’Interior Design da seguire quest’anno; parola d’ordine: Green!

In questo anno un po’ anomalo per tutti, abbiamo capito quanto lo spazio in cui viviamo abitualmente sia importante. Nella frenesia quotidiana del tempo “di prima” perdevamo la percezione dello spazio attorno a noi, non riuscendo mai a soffermarci sull’importanza di alcuni dettagli e trascurandoli per la maggior parte del tempo.  Ci siamo accorti, però, che sono proprio questi dettagli a fare la differenza nel farci sentire bene, a nostro agio, al sicuro e coccolati, in armonia con noi stessi, coi nostri affetti e con tutto ciò che ci circonda.

Non sappiamo ancora cosa questo 2021 ci riserverà, ma possiamo almeno lasciarci inondare di energia dalle nuove tendenze e proiettarci nello spazio che sogniamo per noi.

Indoor jungle

Le pampa sono un vero must degli ultimi anni – immagine realizzata con DomuS3D

Le soffici pampa, must have del 2020, hanno aperto la strada alle piante essiccate, fogliame, erbe ornamentali, graminacee, che si sposano perfettamente con i pattern jungle delle carte da parati (vedi punto 2). Sono quindi le piante da interno le regine dell’Interior Design 2021; c’è voglia di respirare la natura anche dentro le mura domestiche.

Carte da parati

Il 2021 è l’anno delle carte da parati – immagine realizzata con DomuS3D

Queste vecchie conoscenze, che una volta ricoprivano i muri delle case della nonna, oggi tornano prepotenti a bussare alla porta. Che sia per decorare la parete del soggiorno, avvolgerci in un’atmosfera da sogno in camera da letto, o rilassarci negli angoli wellness, le carte da parati conquistano tutti. Pattern jungle, organici, geometrici, romantici, sofisticati, sono capaci di trasformare l’atmosfera di qualunque ambiente. Per i più attenti all’ambiente ne esistono anche di quelle prodotte con materiali ecologici e compostabili.

Materiali naturali

I materiali naturali renderanno più caldo e accogliente il tuo ambiente – immagine realizzata con DomuS3D

Sempre ponendo l’attenzione verso il rispetto del pianeta, gli elementi d’arredo prediligono l’utilizzo di materiali naturali ed ecologici, seguendo tinte calde e soft. Stiamo parlando di oggetti in legno, ma anche di tessuti organici come cotone, lino e lana, che ci avvolgono nel loro comfort regalandoci un abbraccio morbido e avvolgente. Creiamo un mix tra l’ultima creazione di design di cui non possiamo fare a meno, e quel servizio da thè vintage (ancora uno spoiler!), che dopo tanti anni torna ad avere posto nelle nostre credenze!

Vintage

Il gusto per gli arredi vintage è più che mai attuale – immagine realizzata con DomuS3D

L’arte del riutilizzo può essere la carta vincente per arredare un ambiente e dargli quel tocco di “vissuto” indispensabile per personalizzare casa ma anche spazi commerciali e contract. Ecologici e di tendenza, gli oggetti vintage si sposano perfettamente ad elementi di design più moderni, creando un’atmosfera calda e accogliente.

Osare con il colore

Per quanto riguarda il colore sulle pareti il consiglio è: osare! – immagine realizzata con DomuS3D

Ma in tutta questa sobrietà di toni soft, i più estrosi potrebbero sentirsi persi. Niente paura: nessun limite al colore! Da prediligere tinte forti come il blu profondo, oppure colori più sbarazzini come il verde artico o il caramello, in ogni caso la parola d’ordine è OSARE! Non dimentichiamoci poi di impreziosire l’ambiente con dettagli oro o rame per rendere l’ambiente immediatamente più sofisticato ed elegante.

Quello che dobbiamo assolutamente avere e sviluppare nel 2021 è il coraggio! Alla fine, è l’unico accessorio che non passa mai di moda, e che è sempre bene avere con sé. Osiamo e divertiamoci tra le nostre mura, rendiamo lo spazio che ci circonda un involucro che ci rappresenta pienamente e che ci aiuti ad esprimere al meglio la nostra creatività, il nostro modo di essere e di rapportarci col mondo! È proprio questo, in fondo, il segreto di tutti i trend, tirare fuori la parte migliore di noi, no?